Il Museo
I Sabini
Immagini
Museo Archeologico di Fara in Sabina

I Ritrovamenti

Nei corredi delle deposizioni maschili della prima metà del VI secolo si riscontra una notevole quantità di lance, spade, pugnali, e teste di mazza. Questo armamentario guerriero documenta una fase di accanita contrapposizione, segnata da una lunga serie di  battaglie (che si qualificavano più come una sorta di scorribande di bande locali), che opponeva i Sabini (o abitanti Eretum) a Roma, in quel periodo governata da re etruschi della stirpe dei Tarquini.

Punte di lancia in ferro di diverse dimensioni.

L’ultima guerra terminò nel 290 a.C. quando i Romani, guidati dal console Manio Curio Dentato, riportarono una schiacciante vittoria, catturando numerosi prigionieri e sottoponendo le città sabine al dominio di Roma. Iniziò così un processo di romanizzazione che vide la distribuzione di terre a cittadini romani ma anche la fondazione di nuovi municipi: Reate (ora Rieti), Forum Novum, (ora Vescovio) e Trebula Mutuesca (ora Monteleone Sabino).

   I Sabini nell'antichita'

   News

   Immagini

   Video

       Commenti

      I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

      Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

      Chiudi